Le presentazioni dei relatori al seminario relativo al Deflusso Ecologico del 22 Marzo 2018

  

  

Sono riportate sopra alcune foto relative al seminario sul deflusso ecologico tenutosi a Breda di Piave in data 22 Marzo 2018 (in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua).

Tre relatori hanno illustrato le metodologie e le finalità degli studi e delle sperimentazioni che si stanno conducendo sul deflusso ecologico nel territorio e lungo i fiumi tra Sile e Piave:

ing. Andrea Braidot (Distretto Idrografico Alpi Orientali)

ing. Nicola Gaspardo (Genio Civile di Treviso)

ing. Paolo Battagion (Consorzio di Bonifica Piave)

Ringraziamo i tre tecnici per il contributo di informazione e divulgazione.

Tutti e tre hanno acconsentito alla pubblicazione delle presentazioni (che si possono scaricare, clickando sui seguenti link):

link alla presentazione dell’ing. Braidot (Distretto Idrografico Alpi Orientali)

link alla presentazione dell’ing. Gaspardo (Genio Civile di Treviso)

link alla presentazione dell’ing. Battagion (Consorzio di Bonifica Piave)

22 Marzo 2018 Giornata Mondiale dell’acqua: seminario su Direttiva Quadro delle Acque e Deflusso Ecologico

22 MARZO 2018 GIORNATA MONDIALE DELL’ACQUA
SEMINARIO SU DIRETTIVA QUADRO ACQUE E DEFLUSSO ECOLOGICO

Il Contratto di Fiume Meolo Vallio Musestre torna finalmente attivo pubblicamente e organizza un seminario di informazione di divulgazione sulla Direttiva Europea Acque, Deflusso Ecologico, sperimentazioni e studi condotti sul territorio e sui corsi d’acqua fra Sile e Piave.

Interverranno:
ing. Andrea Braidot (Distretto Idrografico Alpi Orientali)
ing. Nicola Gaspardo (Genio Civile di Treviso)
ing. Paolo Battagion (Consorzio di Bonifica Piave)

Al termine delle presentazioni, seguiranno interventi del pubblico.

Sala consiliare di Breda di Piave, piazza D. Olivi 16
Giovedì 22 Marzo ore 20.15

I nostri fiumi in onda su RAI3 Sabato 12 Marzo #ScalaMercalli

Alle ore 20 di Sabato 12 Marzo 2016 la comunità dei fiumi si dà appuntamento a Breda di Piave presso villa Olivi (piazza Olivi), per assistere alla visione collettiva del documentario girato da Luca Mercallisui Contratti di Fiume. Dalle 20 alle 21.45, accompagnati da musica e inebriati da assaggi di prodotti locali, ascolteremo Gigi Ghizzo, studioso locale, che relaziona sul legame fra civiltà e fiumi.
E l’indomani, sempre a Breda di Piave, abbraccio lungo i fiumi, aderendo alla campagna ‪#‎RiversUniteUs‬ dell’ International Day of Action for Rivers.

160312_ascolto_scala_mercalli_CdF_MeMuVa

Puliamo i fiumi Meolo Vallio Musestre

Le associazioni, le istituzioni, gli enti, i cittadini che aderiscono al processo del Contratto di Fiume Meolo Vallio Musestre si impegnano in una prima azione concreta finalizzata al miglioramento delle componenti ambientali del bacino idrografico e del territorio (link per scaricare il volantino).

estratto_puliamo_MeMuVa

Venerdì 26 Settembre ore 14 piazza I Maggio a Roncade dalle ore 14 alle 16 appuntamento per la pulizia del fiume Musestre nel tratto cittadino di Roncade a valle della Strada Regionale Treviso Mare (appuntamento in piazza I Maggio a Roncade).

Sabato 27 Settembre ore 9 via della Vittoria presso la chiesetta di Pero a Breda di Piave dalle ore 9 alle 13 appuntamento per la pulizia del fiume Vallio nel tratto iniziale (risorgive) in prossimità della chiesa di Pero (parcheggio della chiesa in via della Vittoria a Breda di Piave).

Sabato 27 Settembre ore 14.30 stazione ferroviaria e bosco Belvedere a Meolo dalle ore 14.30 alle 17 per la pulizia delle aree con la raccolta dei rifiuti lungo il percorso che costeggia il fiume Meolo fino al bosco “Belvedere” (ritrovo presso parcheggio stazione ferroviaria lato Marteggia)

Domenica 28 Settembre ore 9 appuntamento presso il Parco degli alberi parlanti a Villorba per la pulizia dei fiumi Storga e Libraga organizzata da Legambiente Piavenire

Vuoi aderire? Scrivi a info@meolovalliomusestre.it e porta un paio di guanti, spessi ed impermeabili.

Oltre a partecipare alla pulizia, ti chiediamo di aiutarci a capire la dimensione del fenomeno relativo all’abbandono dei rifiuti sui fiumi, compilando, al termine della raccolta, il seguente modulo (link per scaricare il modulo)

Seconda Assemblea Plenaria del Contratto di Fiume 27 Agosto 2014

Conclusa la seconda Assemblea Plenaria del Contratto di Fiume Meolo Vallio Musestre (27 Agosto a Breda di Piave) si procede all’elaborazione dei dati raccolti (durante le esplorazioni dei fiumi e durante l’Assemblea Plenaria)  che costituiranno la base di partenza dei prossimi Focus Group (programmati per fine del mese di Settembre).

10382398_1532190383661463_497251630653220444_o 10562671_1532196766994158_1052143051303778258_o
(Due immagini dell’Assemblea Plenaria del Contratto di Fiume Meolo Vallio Musestre a Breda di Piave del 27 Luglio 2014; nella seconda foto il prof. Massimo Bastiani, coordinatore del Tavolo Nazionale dei Contratti di Fiume, e il presidente del Consorzio di Bonifica Piave, Giuseppe Romano) 

Il Manifesto del Contratto di Fiume Meolo Vallio Musestre

Che cos’è un Contratto di Fiume

Il Contratto di Fiume è la sottoscrizione di un accordo che permette di “adottare un sistema di regole in cui i criteri di utilità pubblica, rendimento economico, valore sociale, sostenibilità ambientale intervengono in modo paritario nella ricerca di soluzioni efficaci per la riqualificazione di un bacino fluviale” (definizione del 2° World Water Forum).

Con la promozione di un Contratto di Fiume si intende attuare il passaggio da politiche di tutela dell’ambiente a più ampie politiche di gestione delle risorse paesistico – ambientali, agendo in molteplici settori:

  • protezione e tutela degli ambienti naturali;
  • tutela delle acque;
  • difesa del suolo;
  • protezione dal pericolo idraulico;
  • tutela delle bellezze naturali.

Il Contratto di Fiume, può aiutare a costruire “dal basso” in forma incrementale, a partire da specifici contesti vallivi, il passaggio da politiche settoriali di mitigazione del pericolo idraulico e inquinologico a politiche integrate di rigenerazione ecologica, di fruizione sociale e paesistica del sistema fluviale.

Il Contratto di Fiume diventa un volano per la diffusione delle buone pratiche di sostenibilità e lo strumento di risoluzione dei conflitti fra proprietari terrieri, agricoltori, enti di gestione del territorio, ambientalisti, eco turisti, pescatori, cacciatori e tutti gli altri portatori di interesse.

Come funziona

L’organo principale del Contratto di Fiume è l’Assemblea di Bacino, formata da tutti i soggetti interessati alle finalità del processo. L’Assemblea sarà operativa mediante forum plenari, tavoli di lavoro (tematici e/o territoriali). L’Assemblea sarà la sede dove condividere conoscenze, saperi, esperienze e definire gli obbiettivi. Successivamente verranno esplorate le proposte degli attori territoriali attraverso un percorso di illustrazione e valutazione integrata, al fine di definire una insieme di misure perseguibili, condivise e coerenti con gli obbiettivi.

Come partecipare

Al processo possono partecipare (oltre ai soggetti promotori), le Amministrazioni Comunali, le associazioni del territorio, gli enti territoriali, i cittadini. Tutti questi soggetti compongono l’Assemblea di Bacino. E’ possibile aderire alle attività in qualsiasi momento, previa registrazione (per motivi organizzativi) secondo i diversi canali messi adisposizione.

Chi sono i promotori del Contratto di Fiume

I soggetti promotori del Contratto di Fiume Meolo Vallio Musestre sono:

Comuni di Roncade, Breda di Piave, Carbonera, Meolo, Monastier di Treviso, San Biagio di Callalta

Consorzio di Bonifica Piave

Provincia di Venezia

Consorzio Contarina SpA, Azienda Sile-Piave SpA,

Legambiente circolo Piavenire e circolo Geretto-Pascutto Veneto Orientale, Open Canoe Open Mind, Fipsas di Treviso

I soggetti promotori hanno sottoscritto il Manifesto del Contratto di Fiume Meolo Vallio Musestre

Image