Il Manifesto del Contratto di Fiume Meolo Vallio Musestre

Che cos’è un Contratto di Fiume

Il Contratto di Fiume è la sottoscrizione di un accordo che permette di “adottare un sistema di regole in cui i criteri di utilità pubblica, rendimento economico, valore sociale, sostenibilità ambientale intervengono in modo paritario nella ricerca di soluzioni efficaci per la riqualificazione di un bacino fluviale” (definizione del 2° World Water Forum).

Con la promozione di un Contratto di Fiume si intende attuare il passaggio da politiche di tutela dell’ambiente a più ampie politiche di gestione delle risorse paesistico – ambientali, agendo in molteplici settori:

  • protezione e tutela degli ambienti naturali;
  • tutela delle acque;
  • difesa del suolo;
  • protezione dal pericolo idraulico;
  • tutela delle bellezze naturali.

Il Contratto di Fiume, può aiutare a costruire “dal basso” in forma incrementale, a partire da specifici contesti vallivi, il passaggio da politiche settoriali di mitigazione del pericolo idraulico e inquinologico a politiche integrate di rigenerazione ecologica, di fruizione sociale e paesistica del sistema fluviale.

Il Contratto di Fiume diventa un volano per la diffusione delle buone pratiche di sostenibilità e lo strumento di risoluzione dei conflitti fra proprietari terrieri, agricoltori, enti di gestione del territorio, ambientalisti, eco turisti, pescatori, cacciatori e tutti gli altri portatori di interesse.

Come funziona

L’organo principale del Contratto di Fiume è l’Assemblea di Bacino, formata da tutti i soggetti interessati alle finalità del processo. L’Assemblea sarà operativa mediante forum plenari, tavoli di lavoro (tematici e/o territoriali). L’Assemblea sarà la sede dove condividere conoscenze, saperi, esperienze e definire gli obbiettivi. Successivamente verranno esplorate le proposte degli attori territoriali attraverso un percorso di illustrazione e valutazione integrata, al fine di definire una insieme di misure perseguibili, condivise e coerenti con gli obbiettivi.

Come partecipare

Al processo possono partecipare (oltre ai soggetti promotori), le Amministrazioni Comunali, le associazioni del territorio, gli enti territoriali, i cittadini. Tutti questi soggetti compongono l’Assemblea di Bacino. E’ possibile aderire alle attività in qualsiasi momento, previa registrazione (per motivi organizzativi) secondo i diversi canali messi adisposizione.

Chi sono i promotori del Contratto di Fiume

I soggetti promotori del Contratto di Fiume Meolo Vallio Musestre sono:

Comuni di Roncade, Breda di Piave, Carbonera, Meolo, Monastier di Treviso, San Biagio di Callalta

Consorzio di Bonifica Piave

Provincia di Venezia

Consorzio Contarina SpA, Azienda Sile-Piave SpA,

Legambiente circolo Piavenire e circolo Geretto-Pascutto Veneto Orientale, Open Canoe Open Mind, Fipsas di Treviso

I soggetti promotori hanno sottoscritto il Manifesto del Contratto di Fiume Meolo Vallio Musestre

Image

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...